[torna indietro]    [torna alla home page LIS]
tweet

Newsletter n.3723 del 14 Mag 2014 22:46
Rubrica: Iniziative Lions

CELEBRAZIONI BIMILLENARIO MORTE AUGUSTO - PAX AUGUSTEA

Convegno 23 Maggio ore 16 UniversitÓ per Stranieri Perugia

di Michele Bilancia

Nunc est bibendum, nunc pede libero pulsanda tellus

Celebrazioni del bimillenario della morte di Augusto Perugia, Roma, Sassari, Terni, Assisi -
Aprile–Dicembre 2014
Ben pochi personaggi della storia hanno attraversato i millenni lasciando incise, nelle pieghe del mondo e della civiltà, così tanti duraturi aspetti della società come Caio Cesare Ottaviano, l´Augusto. Se, infatti, molti personaggi illustri, nel corso dei secoli, hanno lasciato solchi profondi nell´etica, nella filosofia, nell´architettura, nell´arte, nella letteratura, nel diritto o nell´attitudine a orientare i popoli e a condurre le genti, ben pochi, come Augusto – anche in questo, si è rivelato il Princeps – sono riusciti a farlo, in modo così duraturo, in ognuno di quegli aspetti.

14721: board/newsletter/allegati/20140514/2014 05 23 unistra web news invito_65.jpg

Per questa ragione, a buon titolo, il suo passaggio nella storia non può non essere definito l´era di Augusto. Era che fa sentire ancora oggi l´impronta della sua presenza nella nostra società attraverso innumerevoli testimonianze e ripercussioni del suo fortunato genio.
Molte, peraltro, sono oggi le similitudini del nostro tempo con quella particolare, cosiddetta epoca dell´oro, a cominciare da un´Europa uscente, con fatica, da sanguinosissime guerre fratricide ed approdate, ora come allora, almeno per un sessantennio, sui lidi riappacificati di un Europa impegnata ancora una volta a unirsi.
Gli eventi che in "Nunc est bibendum, nunc pede libero pulsanda tellus" sono previsti hanno pertanto l´ambizione di rappresentare, anche se in modo non esaustivo, alcuni degli aspetti che, sul territorio dell´Umbria, del Lazio - e quindi su Roma - nonché sulla Sardegna, hanno segnato il territorio dell´Italia centrale e il decorso storico di queste nostre terre, se non altro, a partire da quel dado tratto dallo zio del nostro futuro Imperatore e che decise, probabilmente, le sorti del mondo.

È giusto che a Partire da Perugia, quindi – poiché, per certi versi, la vicenda del nascente impero proprio da Perugia ha preso le mosse – , si tenti una riflessione doverosa che tutti ci riguarda. Su tutti, infatti, grava ancora prepotentemente il peso ineffabile della cultura di quell´epoca.
Va da sé che quell´iscrizione Augusta Perusia, ancora incisa sulle antiche porte perugine, rappresenti per noi la cartina di tornasole dell´esito di quel particolare momento in cui, mai come allora, la storia ha deciso in quale direzione andare.


[torna indietro]    [torna alla home page LIS]



augusta perusia 3.jpg [size:101 KB]    augusta perusia 3.jpg [size:364 KB]